Scrivoanchio 2017


Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Registrati

Post recenti

Pagine: [1] 2 3 ... 10
1
Penna&Caffè! / Re:Stream of consciousness
« Ultimo post da potteriana99 il Maggio 25, 2017, 07:44:53 pm »
Spero vada bene, ho avuto un po di difficoltà ma dopotutto è la prima volta che provo questo tipo di scrittura, quindi probabilmente dovrò riprovarci. E' un comune giorno di alternanza scuola lavoro in un bar...

Che bello il suono degli  uccellini, tutto così tranquillo, il bambino è dolcissimo, sono sempre dolcissimi, chissà che lingua stanno parlando quelli accanto… che bellino, come sgambetta felice …altri stranieri dietro, forse dai paesi del nord, eppure parlano un buon italiano, anche perché non so se il personale del bar gli saprebbe parlare inglese, in effetti gli stranieri hanno un grosso problema, devono impararsi almeno un po’ di italiano per venire qui perché purtroppo non sono  molti gli italiani che parlano un buon inglese, e credo proprio che stiano parlando dell’italia, ma non saprei dire se siano commenti positivi o no…oddio! Quando arriva papà a prendermi?! non so neanche che pasta fare per pranzo, basta che non mi si cuocia troppo come l’altro giorno…è tutto così tranquillo…uh la forestale…chissà che farò nei prossimi giorni qua, imparerò finalmente a fare il caffè o me ne starò a girarmi i pollici?...oddio quanto odio questa tastiera e il braccio, mi si sta stancando a forza di scrivere senza appoggiarlo ai braccioli,devo ricordarmi di fare esercizio, ma non mi va di andare a correre, forse questa è la macchina di papà, spero di sì sinceramente…e invece è solo il proprietario…non so più cosa scrivere, mi sembra di non pensare a niente o forse non riesco a catturare neanche uno dei pensieri che mi girano in testa, come diceva Goleman nel suo libro, la concentrazione non è cosa facile, specialmente se questi stranieri continuano a parlarmi dietro e il profumo di brace continua ad invadere i miei sensi, Dio santo ‘sta tastiera la butto!
2
Penna&Caffè! / Re:Stream of consciousness
« Ultimo post da Sophius il Maggio 18, 2017, 03:59:25 pm »
Il vento non parla più. L'unica voce che rimane nel silenzio è il debole battito di un cuore malato d'amore. Scorrono i pensieri nelle acque di questo fiume, mi sbatte e mi ferisce questa mia anima in piena, divento naufrago nel mare della mia coscienza, non riesco più a fermarla, non riesco più a fermarmi, a proteggermi da me stesso. Il ricordo mi stringe. I suoi occhi sono le mie catene, tra le sue labbra una prigione che mi toglie il respiro. Ma io annegherei nel suo sguardo e brucerei tutto me stesso nell'inferno eterno di quel bacio mortale.
3
Penna&Caffè! / Re:Stream of consciousness
« Ultimo post da misspink il Maggio 12, 2017, 11:06:51 pm »
È notte tarda. Non riesco a dormire. Inizio a contare le pecore ma la mia mente sa contare solo i motivi per stare sveglia. Sono stanca, gli occhi sono stanchi ma per qualche motivo rimangono aperti per sorvegliare. Se mi addormento non posso controllare il tempo che passa. La mia vita è fatta di ansia, un continuo annaspare in un mare gelido. Vorrei essere ciò che voglio e non indossare una maschera. Devo trovare ancora me stessa. Penso all’ identità e capisco che essa non esiste e che siamo l’insieme di tante personalità. In questa prospettiva, è impossibile ritrovare la vera me. Comprendo la complessità e la singolarità di ogni uomo e capisco che nemmeno io mi conosco.
A volte quando sto male come ora penso a chi in quel momento è felice, perché ci sarà da qualche parte nel mondo qualcuno che in quel momento è felice. Fingo poi di essere un’altra persona e il mio pensiero vaga in tanti luoghi. Il malessere può essere nullificato dalla totalità del mondo. Si può essere chi si vuole essere se ci si stacca dal proprio corpo e lo si lascia vivere. Guardo la finestra e realizzo che a volte vorrei vivere di parole: fissare su un pezzo di carta il bagliore che la luna manda nella mia stanza, guardare il sole e farne poesia.
4
Presentiamoci in rete / Re:Mi presento, ti conosco...
« Ultimo post da Pamela Tutor il Maggio 10, 2017, 03:58:48 pm »
Ciao! Mi presento: sono Anna, ho 17 anni e frequento il terzo anno di un Liceo Artistico; capirete bene, dunque, che amo l'arte in tutte le sue forme.
Ma perché mi sono appassionata alla scrittura? Semplice: la scrittura è arte.
Arte, per me, è tutto ciò che permette di esprimere te stesso, che da la possibilità di mostrare alla gente qual è il tuo punto di vista rispetto al mondo, che ti offre una via d'uscita quando tutte le porte si sono chiuse.
Ecco, la scrittura per me è stata e continua ad essere questo. Ha riacceso le luci quando tutto era buio e mi ha dato la certezza che, in un modo o nell'altro, mi avrebbe aiutata sempre.
Non voglio dilungarmi (anche se ci sarebbe qualche altra piccola cosa da dire sul mio conto) perché credo di aver riassunto in poche parole la parte più importante di me.
Inutile dirvi che non posso che essere contenta di aver scoperto il mondo di scrivoanchio.it perché, finalmente, credo di trovarmi davvero nel posto giusto.

Anna, che felicità leggere che scrivoanchio.it e la scrittura siano per te una piccola lampadina che ti permette di illuminare parti fondamentali di te :) E no, non aver paura di dilungarti, da queste parti non ci sono limiti di caratteri per descriversi o per raccontarsi! Per cui, avanti tutta e buona partecipazione al concorso!

Salve a tutti, mi chiamo Felice, ho 16 anni e frequento il Liceo Scientifico di Sarno, in provincia di Salerno. Ringrazio prima di tutto per questa fantastica e stimolante opportunità di confronto.
Comincio col dire che ho un serio problema con le metafore, cioè non riesco a farne a meno. Prometto comunque che cercherò di non metterne troppe, ma sarà difficile, sono praticamente il mio ossigeno! Ora, se dovessi trovare un'immagine che metaforicamente mi descriva, sceglierei quella del "viaggio". Esplorare, conoscere, scoprire, sono cose che adoro fare. Però si può viaggiare in tanti modi. Uno può prendere il primo treno che passa in stazione e scappare via, lontano, verso una città sconosciuta, oppure, disteso su un prato guardando il cielo, può prendere il volo, librarsi sulle ali dell'immaginazione, sfidare l'immensità dell'infinito. E una penna, nel tuo viaggio, diventa una compagnia insostituibile. E' la macchina fotografica con cui catturi ogni momento della tua avventura, ma anche la chiave che ti apre nuove strade da percorrere, spalanca universi interi in cui perdersi e riscoprirsi.


Felice, grazie a te per esserti unito a noi! E poi... problemi con le metafore?! Non esistono problemi di metafore se, addirittura, abbiamo creato un topic dedicato! http://www.scrivoanchio.it/forum/index.php?topic=94.0 Non vediamo l'ora di leggerti anche lì!  8)
5
Penna&Caffè! / Re:Stream of consciousness
« Ultimo post da sarasansev il Maggio 09, 2017, 06:46:22 pm »
Guardo fuori dalla finestra della mia camera, dove il Sole illumina il tutto con una luce arancione che indica il tardo pomeriggio e sento le macchine che sfrecciano sulla strada difronte casa mia. Penso meglio quando c'è silenzio, se c'è silenzio è la mia testa a parlare. Ora come ora  non posso fare a meno di pensare a ciò che verrà dopo, anche a ciò che dovrò fare e a ciò che deve ancora venire, insomma, al futuro, penso sia tutto una sorpresa e questo mi incuriosisce un mondo anche se andare oltre mi spaventa  molto,  trovo che sia l'ignoto e l'irrazionale a farmi paura, così come probabilmente qualsiasi altra persona, ma poi le paure sono diverse per ogni individuo. Penso inoltre che talvolta le paure ci facciano essere più responsabili e attenti e per questo hanno una loro importanza. Mi ricordo che da piccola avevo paura del buio, non mi faceva vedere niente e mi sentivo come intrappolata e sempre in pericolo, certe volte mi sentivo soffocare dal buio, ma non mi ricordo da che cosa questa mia paura sia stata originata, perchè tutto ha un inizio, le paure, un amore, una storia, il mondo. Penso che tutto quello che mi circonda sia bello, comprese le persone e per questo provo una sensazione di felicità e soddisfazione. A questo proposito sto pensando che presto dovrò andare a teatro a vedere lo spettacolo della mia migliore amica. Ho sempre ammirato la recitazione come modo per svagarsi e sfogarsi, anche un modo, come nella scrittura di potersi impersonare in qualcun altro che magari non rispecchia per niente la tua personalità.

wow! otto minuti passati. Penso che in questo scorrere di pensieri si trovi una parte di me
6
Presentiamoci in rete / Re:Mi presento, ti conosco...
« Ultimo post da Sophius il Maggio 09, 2017, 04:10:50 pm »
Salve a tutti, mi chiamo Felice, ho 16 anni e frequento il Liceo Scientifico di Sarno, in provincia di Salerno. Ringrazio prima di tutto per questa fantastica e stimolante opportunità di confronto.
Comincio col dire che ho un serio problema con le metafore, cioè non riesco a farne a meno. Prometto comunque che cercherò di non metterne troppe, ma sarà difficile, sono praticamente il mio ossigeno! Ora, se dovessi trovare un'immagine che metaforicamente mi descriva, sceglierei quella del "viaggio". Esplorare, conoscere, scoprire, sono cose che adoro fare. Però si può viaggiare in tanti modi. Uno può prendere il primo treno che passa in stazione e scappare via, lontano, verso una città sconosciuta, oppure, disteso su un prato guardando il cielo, può prendere il volo, librarsi sulle ali dell'immaginazione, sfidare l'immensità dell'infinito. E una penna, nel tuo viaggio, diventa una compagnia insostituibile. E' la macchina fotografica con cui catturi ogni momento della tua avventura, ma anche la chiave che ti apre nuove strade da percorrere, spalanca universi interi in cui perdersi e riscoprirsi.
7
Regolamento / Re:Il Regolamento Scrivoanchio.it 2017!
« Ultimo post da misspink il Maggio 03, 2017, 06:38:57 pm »
va bene :) ce la farò
8
Regolamento / Re:Il Regolamento Scrivoanchio.it 2017!
« Ultimo post da Pamela Tutor il Maggio 02, 2017, 03:52:34 pm »
se invece di essere 20 000 battute sono 21 000 fa niente ? sto cercando di togliere battute da tutte le parti ma non vorrei fare una sintesi

Misspink, il regolamento è legge ;D Purtroppo è stato posto tale limite per una questione di impaginazione dei lavori che saranno inseriti nell'Antologia! Pensa se tutti i partecipanti sforassero di 1000 battute! ::) Cerca di snellire ancora un po', son sicura ce la farai  8)
9
Regolamento / Re:Il Regolamento Scrivoanchio.it 2017!
« Ultimo post da misspink il Maggio 01, 2017, 11:48:01 am »
se invece di essere 20 000 battute sono 21 000 fa niente ? sto cercando di togliere battute da tutte le parti ma non vorrei fare una sintesi
10
Penna&Caffè! / Re:Stream of consciousness
« Ultimo post da Anna Verna il Aprile 30, 2017, 11:19:26 am »
Otto minuti per scrivere ciò che penso: un'eternità. Nella mia mente vige un caos assurdo, non saprei da dove partire per trascrivere tutto ciò che sento in questo momento. Sicuramente sento la pressione del tempo che scorre, le lancette dell'orologio che ticchettano mi rendono nervosa e mi annebbiano maggiormente la mente... non riesco a comprendere se è una sensazione che mi piace o meno. Ho paura di aver sbagliato tutto, ecco a cosa sto pensando. Ho paura di aver sbagliato scuola, di aver sbagliato a cimentarmi in questo tipo di scrittura, ho paura di sbagliare tutto. Sempre. Credo di essere arrabbiata con me stessa per questo motivo ma non ci do mai troppo peso.
Sto ancora pensando alle lancette, al tempo che scorre. Non riesco a concentrarmi su altro. Questo cronometro che continua a scandire il tempo mi innervosisce e mi riempie la testa impedendomi di continuare.
Pagine: [1] 2 3 ... 10
Copyright © Scrivoanchio 2017